You cannot place a new order from your country. United States

Ipermetropia

Ipermetropia

Come si presenta l'occhio ipermetrope?


Cinque milioni di italiani sono affetti da ipermetropia e sono obbligati all’uso di occhiali o di lenti a contatto per vedere bene e svolgere le comuni attività quotidiane in maniera confortevole almeno dal punto di vista visivo.

L'occhio ipermetrope è troppo corto. I raggi incidenti convergono in un punto dietro la retina, e qui si forma l'immagine, che viene percepita come annebbiata. L’ipermetrope vede male da vicino (e anche da lontano) ma, entro certi limiti, fino ad una certa età, compresa fra 35 e 40 anni, è spesso possibile continuare a vedere bene, poiché il cristallino è ancora capace di adattarsi. La capacità di adattamento del cristallino si chiama anche accomodazione.

 



Correzione dell'ipermetropia

Quali possibilità sono offerte oggi?

 

L'ipermetropia può essere corretta:

  • con un occhiale con lenti convesse
  • con una lente a contatto

Con una adeguata correzione si ha di nuovo la formazione di un'immagine chiara e a fuoco.

Per quanto riguarda l'età infantile, i bambini devono portare gli occhiali?

A partire dalle forme più pesanti (da 1,5 - 2 diottrie in su) si devono portare gli occhiali, e persino nella prima infanzia, poiché, se non si provvede tempestivamente ad una correzione, si può arrivare allo strabismo convergente.

Related Posts:

Leave a Reply

All fields are required

Name:
E-mail: (Not Published)
Comment:
Type Code